«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

mercoledì 6 novembre 2013

Malcelata Luna


Amiche dilette e amici,
Quest'estate scrissi (senza in realtà programmarla) una piccola serie di composizioni dedicate all'imbrunire e all'alba, le ore del giorno che fanno da ponte tra le fasi della mia vita, quella diurna, con le sue occupazioni, e cure, e quella notturna, con le sue angosce e i suoi sogni.
Sono questi i periodi di "sospensione" in cui più spesso mi dedico alla scrittura. O meglio, non è questa un'attività cui "mi dedico", è piuttosto una necessità che mi assale, pensieri e sensazioni che urgono di essere espresse. Lo so, l'attività dello scrittore "vero" - diciamo chi di scrittura vive, a qualunque livello sia - è principalmente fatta di applicazione, studio, tecnica, concentrazione, il tutto votato all'espressione del proprio talento e della propria creatività. La figura romantica dell'artista "posseduto" dalla sua propria arte è sdata ed obsoleta, oltre che in gran parte essa stessa idealizzata. Però io sono solo una dilettante, e non mi pongo (se non per istinto, gusto e cultura) problemi di stile, di mercato, di "bottega" letteraria. Mi permetto il lusso di essere del tutto libera, e di lasciare libero flusso alla pura e semplice "ispirazione" del momento.
La composizione che segue è dedicata all'alba, o forse a una persona che ho amato, o forse a entrambe, tant'è che si confondono una nell'altra. La mente gioca di questi scherzi, nel dormiveglia. Un'alba che sorge, e poi si consuma, e sfuma verso una nuova, più dolorosa e solitaria notte. La lascio a voi, lettrici carissime e lettori, perché ne troviate il senso e, se ci riesco, per trasmettervi l'emozione che ne è origine e frutto.

Lo dedico a voi, amiche e amici cari, come sempre, con amore.
M.P.







Malcelata Luna



Tale è la mia stanchezza, compagna cara,
e tale è l'illusione, che mi sorprende
ancora alle porte già semichiuse
della notte.

Tu mi chiami, con tale fervore, con tale vivido
bagliore dal viso, come se t'appartenesse
oltre a me l'Universo intero, tutto,
tutto preso nel tuo sorriso.

Io un poco t'ammiro, fresca mia aurora, e un poco t'invidio
per tutta l'avvenenza tua libera e sfacciata,
per quel tuo sapere abbracciare l'ore
come mazzi di Camelie,

e vorrei essere come te, rasserenante,
come la malcelata luna nei cieli dell'Oriente,
che inonda e lacera le nubi come frange
di arabescato pizzo.

Vorrei che tu fossi qui con me, quando mi parli ardendo
di avventura, di desiderio, di fuga, di mirabili
visioni e di paesaggi d'altro mondo: non
come ora sei, ma altrove.

Vorrei far parte della tua visione, della tua bellezza,
del tuo incanto, luce mia, tu nitida, mai confusa;
vorrei poterti stare al fianco degnamente, tu la guida
io la viandante.

. . .

S'adagerà ora l'ombra sul tuo volto, la carezza della notte
ti accoglierà, serena, nel tuo geloso sonno,
io veglierò penosamente rammentando
i brividi teneri della tua pelle.

So fin d'ora che sarai presto in viaggio, tu che non attendi,
tu che scuoti la greve pioggia dalle vesti, e te ne vai,
e a me rimarrà soltanto lo stupore incredulo
di averti avuta accanto.

Tale è la mia stanchezza, compagna mia diletta,
tale è il disincanto, che mi assale sul portale
ormai varcato dell'oscura notte.
Tu riposi al mio fianco.

Tu sarai per me per sempre la mia
malcelata Luna.



Marianna Piani
Milano, 22 Agosto 2013

1 commento:

  1. Luca ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "Malcelata Luna". Io per errore l'ho eliminato, per fortuna l'ho potuto recuperare dalla notifica mail, e - doverosamente - lo ripubblico (con un poco di rossore, un po' imbarazzo un po' piacere: ma giuro che l'avrei fatto anche se fosse stato un commento negativo)


    " E' raro, nel 2013, trovare una persona così abile nello scrivere.
    Intendo proprio questo : abilità nella scrittura.
    Che tu sia abile nel comporre poesie, ormai è assodato.
    E' un dato di fatto.
    Ma hai una capacità di espressione mediante scrittura disarmante.

    Molte persone, scrivono delle premesse prima di iniziare un qualunque discorso, o un qualunque "scritto".

    Le tue premesse sono diverse.
    Senza di loro, la composizione perderebbe qualcosa.

    Non sono mai buttate lì per caso, al vento.

    Il tuo, a mio modo di vedere, è un talento unico.

    Vorrei provare a scriverti delle critiche, dico la verità.
    Ma non saprei cosa criticare.
    Rimango sempre esterrefatto, ogni volta che vengo qui.
    Ricordiamoci che, come premesso all'inizio del commento, siamo nel 2013.
    Nel regno dei messaggini con le k al posto delle c.
    Nel regno del trash che più trash non si può, sia a livello di scrittura, sia a livello di cultura.
    Il tuo blog è un altro mondo, un altro regno.
    Il regno del rispetto per le parole.
    Ovvio che ci siano poche persone interessate.
    Sono tutte concentrate per andare a fare i provini per il Grande Fratello (povero mondo).

    Buona giornata ! "

    RispondiElimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.