«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

giovedì 14 giugno 2012

Annunciazione



Care amiche, lettrici e lettori, come narro nel testo stesso di questa composizione, poco tempo fa un'amica cara (di cui per ovvi motivi di risevatezza taccio il nome), molto a sorpresa ha voluto confidarmi di essere in attesa di un bambino.
Ho avuto un moto di gioia infrenabile e, come mi capita quando una potente emozione mi prende all'improvviso, alla gola, ho pianto come una vitella: dalla felicità di apprendere una notizia così bella, e per la tenerezza che mi ha trasmesso il fatto di essere stata giudicata da un'amica degna di ricevere per prima una confidenza così importante, fondamentale.
Cosa c'è di più importante infatti per una donna che scoprire la propria maternità?
Io per motivi personalissimi sono estremamente sensibile su questo argomento.
Questo è il momento in cui all'interno del corpo di una donna si salda la Speranza alla Vita. È la prova estrema del coraggio e della dedizione femminile.
Per questo, senza sforzo alcuno, in pochi minuti, mi è scaturita questa riflessione, a mio modo, in versi, come una aperta testimonianza di tutta la mia ammirazione, quasi una preghiera, al cospetto della potenza invincibile della Vita "incarnata" nella Donna. E al diavolo ogni timore di sembrare enfatica!

La offro col cuore a lei, alla mia amica futura mamma, e a tutte voi, amiche care, e amici, più che mai con amore.

M.P.




Annunciazione

 

Era dunque un giorno di maggio, qualunque,
quasi all'imbrunire, quando, parlando d'altro,
all'improvviso, mi svelasti il tuo dono immenso
ancora segreto, non so se ridendo, o piangendo.

In quel preciso istante, il Tempo, tirannico cocchiero,
rivolse il severo sguardo a noi due, sorpreso,
lasciando sbandare il suo carro per un istante,
e il Sole stesso, incuriosito, risollevò il capo

all'orizzonte, illuminando ancora a giorno
l'intero mondo. Perciò vidi i tuoi occhi
balenare intensa gioia, rivaleggiando
il suo fulgore, che impallidiva, al confronto.

Volli allora carezzarti il viso, per un momento,
e mi chinai poi in ginocchio accanto a te
sgranando cautamente la camicetta bianca,
mentre mi sorridevi stupefatta: bottoncino

per bottoncino, fino a scoprirti il ventre.
Candido, ancora piano come una betulla,
palpitante, come le ali chiuse d'una farfalla.
Posai le mani sui tuoi fianchi, teneramente.

E, mentre istintivamente ti ritraevi un poco,
accostai le labbra alla vellutata pelle,
per baciare casta, come si bacia una reliquia,
la Vita che ora sapevo v'era custodita.

Tu mi appoggiasti le mani sul capo, grata,
forse sorridendo, o piangendo, comprendendomi,
indulgente sacerdotessa ora del Santo Frutto
del tuo Amore, che presto ti chiamerà Mamma.


Milano, 14 Maggio 2012
A una mamma, futura.
Marianna

16 commenti:

  1. Il tuo blog è uno di quelli da leggere tutto d'un fiato, perdersi e lasciare la mente seguire le tue parole in un vortice inesorabile verso i sentimenti più puri e tangibili.
    Felicitazioni! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara, sono così felice di accoglierti nella mia casa, spero veramente di poterti offrire delle emozioni, dei pensieri, delle riflessioni che ti possano coinvolgere e avvolgere.
      Come ti dicevo, tu sei una donna dall'anima profonda, complessa, ricchissima, lo si intuisce da come scrivi, da come esprimi il tuo mondo nelle tue pagine. Attendo di leggerne altre presto, molto presto, è il mio più convinto auspicio.
      Un tenero abbraccio.

      Marianna

      Elimina
  2. Riesci a rendere questo tema davvero toccante e delicato...mi hai emozionata...
    Carolina,tua sorella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo che avrei toccato il cuore grande della mia sorellina.
      Un giorno forse la scriverò per te una cosetta così, e allora tutte le campanule di tutti i prati incantati delle Fate del mondo suoneranno in concerto, a festa...

      Tua
      Mari

      Elimina
  3. mi hai fatto venire i brividi, Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena cara, grazie per la tua sensibilità e la tua dolcezza. Sono felice di poter trasmettere a chi mi vuole bene le mie emozioni. È un dono grande, grande!

      Tua
      Marianna

      Elimina
  4. Un'amica cara, Rossana, ha tentato di inviare qui un suo commento. Purtroppo per motivi insondabili dovuti agli applet e a javascript (abracarabra e simsalabim) non è possibile inviare commenti dalle applicazioni mobili, tipo quelle per iPhone e iPad.
    Me lo ha inviato su twitter allora, frammentato in diversi tweet, ma è così bello e commovente che proprio non posso non inserirlo qui. Eccolo, parola per parola, qui di seguito:

    Dall'amica Rossana
    @rossanaross7_8

    «...sono stata tanto tempo a cercare di inviarti il mio commento alla tua bellissima lirica "Annunciazione" sul blog.
    Purtroppo non riesco, te lo invio qui (su tweeter), a pezzetti.. mi spiace le parole così smembrato non è tanto bello ma...

    Quanta emozione. Riesci a trasferire in "Annunciazione"! Mariannina cara è solo il dolore che ci consente di ripiegarci su noi stessi ed auscultare le pieghe più profonde del nostro Io procurando a noi l'emozione ed a te l'ispirazione...

    La tua lirica parte da un afflato romantico e si trasfigura lentamente in un approccio molto umano nel quale è palpabile il dolore a cui l'umana specie è sottoposta.
    E chissà che pure il Buon Dio non sia stato toccato da queste parole?

    Ti abbraccio cara Marianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io abbraccio te, mia cara Rossana, perchè hai intuito che il mio grande abbandono alla gioia, alla tenerezza, alla preghiera, viene da un grande intimissimo dolore.
      La donne, certe donne, sono meravigliose in questo, per la loro facoltà magica di com-prendere, di com-patire.
      E tu SEI meravigliosa!
      Grazie cara, grazie infinite di esistere.

      La tua Mariannina

      Elimina
  5. "E al diavolo ogni timore di sembrare enfatica!"...
    Silently, I adore You! xo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. My dear, "Emphasis" is the brocade dress with which I cover my deepest emotion and my pain.

      Thank you for your silent understanding.
      I love you even more for this.

      Mari

      Elimina
  6. Poesia dove traspare il tuo animo nobile e generoso.
    Sei così amorevole in tutte le tue Opere da lasciare sempre,in chi ti legge,un senso d'incanto.

    Mary (Refuge)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mia cara, mio Angelo Cantore.
      Grazie perchè mi hai compreso.
      Buono o meno buono, questo sta a chi legge dirlo: ma certo, in tutto ciò che scrivo, io ci metto tutto il mio amore.

      Un abbraccio.

      La tua
      Marianna

      Elimina
  7. Un regalo bellissimo per la tua amica. È molto fortunata. Parole dolcissime, commoventi ed emozionanti che spero di poter dedicare anche a me stessa un giorno, se il fato, il cielo, gli dei lo vorranno.

    RispondiElimina
  8. meraviglioso dono, parole che toccano il cuore, anche a chi mamma non potrà diventare...un abbraccio forte forte!!!

    RispondiElimina
  9. io mi sono commossa...ma non posso dare la colpa agli ormoni anche stavolta!

    E' magia come le tue parole esprimono l'amore...è sempre bello leggere le tue poesie!

    con affetto,Jennie.
    sorella di Sonja e zia delle bimbe pelose :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Jennie, che piacere risentirti cara!
      La sorella di mia sorella è... ma certo, mia sorella anche lei! Non può essere diversamente!
      Vieni spesso a trovarmi, ti aspetto, con gioia!

      Io sarò sempre FELICE di donarti un poco di me stessa e qualche emozione, se ci riesco.
      A presto, spero!

      Mari, anche lei zia delle pelosette, e mamma di Chica.

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.