«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

domenica 3 giugno 2012

Poetesse


Tempo fa ho pensato di dedicare questi versi, in forma di fanfara, di inno,
a tutte le donne che conoscono, amano, leggono, praticano
la poesia. Ho esitato a lungo a pubblicare, perchè temevo potesse
sembrare un'autocelebrazione, dal momento che io stessa
assai immeritatamente in verità, di questa schiera sento di far parte.
Alla fine ho pensato che potesse essere un omaggio
assai più ampio alla Donna nella sua intera essenza:
la Donna creatrice, fattrice di vita e bellezza.

Perchè per me, l'ho detto in diverse occasioni, Poesia non è solo
esprimersi con le parole e la musicalità, ma con ogni mezzo
che consenta di esprimere capacità di ricercare, cogliere e ricreare bellezza.
In questo senso Poetesse non sono soltanto
le meravigliose donne che "armate" di penna, o tastiera,
trasmettono i battiti del loro cuore direttamente alla punta
delle loro dita, donne meravigliose di cui sono fiera di essere amica
come Paoletta, Paola, Rosanna, Eleonora, Laura, Surfinia, RedCap...
Ma lo sono a pieno titolo anche ragazze e donne apparentemente lontane da questo mondo,
eppure capaci di donare pensieri, immagini, idee, come Sonja, Carolina, Stefania...
E soprattutto ci sono le donne che amano la Poesia
senza avere la improntitudine che abbiamo noi "militanti",
e che con la loro sensibilità danno tutta la luce e il nutrimento
senza il quale le nostre piantine, esili o forti, minuscoli fiorellini di campo
o rigogliose lussureggianti piante che fossero, tutte avvizzirebbero senza speranza.
Perchè la Poesia, come ogni Arte, acquista vita, senso e bellezza
grazie agli occhi di chi ha la sensibilità di osservarla, uomo o donna che sia.
Per questo dedico questa mia piccola composizione soprattutto
alle amiche lettrici e agli amici lettori, che con la loro grazia
il loro affetto e la loro intelligenza fanno il più grande dono possibile:
la partecipazione.

Con amore, come sempre, più che mai
M.P.




Poetesse

 

Occhi di luce, sguardi scuri come mari,
capelli, agitati come stendardi,
aggrovigliati dai turbini violenti
di tempeste e intimi fortunali.

Mani, candide sensitive corolle, sigillate
da sanguigne gocce di ceralacca.
Seni tesi nelle vesti tese dal vento
sul corpo, palpitanti sopra cuori immensi.

Labbra, sensibilmente socchiuse come
boccioli di rose rosso-magenta sbocciate
nel torrido sole d'estate, denti lucenti
spasmodicamente infitti in rabbie silenti.

Andate: incidendo nel vostro orgoglio
a stento domato, passo passo tambureggiando
il selciato dell'attonito mondo con quei vostri
sfrontati tacchi che vi fanno più vicine al cielo.

Andate, con i vostri taccuini, le penne
sbocconcellate in cima, i volumi sgualciti
di versi nelle vostre borsette ricolme di grazia,
tra i bijoux e gli smartphones perennemente connessi.

Andate, menti libere come cavalle sfrenate
in praterie illimitate se non dal vostro dolore,
andate, cuori gonfi di sangue rappreso
delle vostre mai vinte mai esauste illusioni.

Andate e spargete a piene mani
i petali fragranti della vostra bellezza,
Andate, ragazze, giovani e donne che donate
voi stesse, prodighe anime, generose ostesse.

Servite il vino, transunstanziato in canto:
il mondo assetato spegnerà la sua arsura
ebbro, senza forse mostrare gratitudine alcuna.
Piacere, quello sì tanto, e conforto al proprio pianto.

Ma voi andate, le gambe scoperte
nel vento tagliente. Andate, mie care.
Andate perché siete donne dotate del dono
del canto. Solitarie, nella follia del mondo.

Voi siete: le mirabili pazze, Poetesse della Rete!



Milano, 10 Maggio 2012
A tutte le meravigliose donne
che amano, praticano, sognano, vivono, creano, militano Poesia,
sulla carta, nello spazio digitale, con immagini,
idee, pensieri, dolori, passioni, affetti...

Marianna  Piani

12 commenti:

  1. Mari tu nei fai parte ed a ragione perché il tuo cuore, la tua anima sono poesia. La tua mente è poesia.
    Questa tua nuova è teneramente erotica, discretamente sensuale, un inno meraviglioso alla creatività. Ti Voglio Tanto Bene. Silvia (Surfinia)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono particolarmente emozionata nel ricevere questo commento da parte proprio di una di queste Poetesse, di queste donne immerse nella bellezza delle loro anime e del loro pensiero.
      E proprio da te cara, di cui da tempo ammiro la profonda generosità del tuo dare te stessa nei tuoi versi, con profonda sensualità, fino al dolore, dimostrando la labilità del confine tra questi due componenti essenziali dell'animo femminile.
      E sono felice che proprio tu abbia colto un lato di questo inno cui tengo particolarmente, come in altre mie composizioni, quello erotico.
      Nel senso più pieno del termine.
      E, a pensarci bene, non potevi che essere tu, spesso cantrice intensa dell'eros, a rilevarlo.

      Grazie mia cara,
      Ti voglio bene anch'io

      Marianna

      Elimina
  2. La Poesia
    ha trovato in te una Mamma
    e sei di Lei anche Figlia
    e sua Sorella cara
    nostra fedele Amica
    mio dolce Incanto
    in Te, mi accoro
    e Canto

    These are those fleeting moments in which I truly know "Love"!

    Humbly Yours
    Alvaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Love is something
      you can't define
      except trough such usual
      too usual words
      like: my Heart,
      my Dear, oh Lord of mine.
      But Love is always
      too unusual
      for usual words,
      unusual like anyone's
      unique life is.
      Only a dreamed
      dream can truly
      define it for me.

      Mari

      Elimina
    2. Affascinante,sensuale,creativa,dolce e di carattere la Donna che descrivi.
      E se pur non ti conosco,credo chec'è molto di te in questa splendida Poesia :)
      Complimeti Marianna!!!

      Ciao da Mary(Refuge):)

      Elimina
    3. Cara Mary,
      si, certo c'è sempre molto di me in ciò che scrivo, anche se la mia intenzione in questo caso particolare era lontana da ogni riferimento diretto a me stessa.
      In realtà io sono convinta che la creatività femminile sia ancora oggi un "mistero" assai poco considerato e riconosciuto. Questa potente spinta creativa, che sento in me, e che riconosco in tante donne, di ogni età, con cui mi capita di relazionarmi, è qualcosa che mi affascina moltissimo, e di cui sento il bisogno di parlare, a modo mio.

      Tu sei una di queste donne, senza dubbio, e per questo abbiamo immediatamente simpatizzato.
      Sono felice che sei venuta a "visitare" le mie pagine, e sarò più felice ancora di accoglierti di nuovo in futuro, quando tu vorrai. Le mie porte - e le mie braccia - per te saranno sempre aperte.

      Un abbraccio, di cuore, a presto

      Marianna

      Elimina
  3. Tesoro mio, in questi versi riesci a esprimere bene la forza del pensiero creativo, che esce da noi in modo così inaspettato a volte e così dirompente! E' bellissimo che tu abbia voluto dedicare a noi questa tua composizione e ti ringrazio di quella lasciata da me, sei semplicemente unica, una donna meravigliosa e io ti adoro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei, come sempre, una Stella del Mattino, con la tua serenità, la tua grazia, che stempera la mia irruente fiumana di parole. Per questo ti ho dedicato quei versetti che presto, se me ne darai licenza, pubblicherò qui assieme ai tuoi.
      La nostra polarità è il motore dell'Ispirazione...

      Tua
      Marianna

      Elimina
  4. Semplicemente, GRAZIE!
    Ti abbraccio forte,
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra noi, cara, ormai basta un abbraccio, per significare ogni nostro reciproco pensiero.
      Danzeremo insieme ancora, e ancora.

      Mari

      Elimina
  5. Andate e portate a noi i pensieri, le parole, la musica. Fateci immaginare, ascoltare, udire... Appassionate e anche un po' pazze. Donne, fiere e colme di emozioni. Poetesse sì, proprio come te, dolcissima e adorabile amica mia!
    Tua Sonja

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mai nei miei più segreti sogni vedo un libretto con i miei versi, lo immagino tra le tue mani, mia cara.
      Coccolato come un bimbo, bisognoso di mille cure, di indulgenza e tanto tanto affetto.

      Se mai il sogno si avvererà, sarà grazie a te.

      Marianna tua

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.