«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

domenica 10 giugno 2012

Dialogo I


(Videolettura di Refuge ‏@Mary_3497)


Amiche mie care, oggi vorrei inaugurare una nuova "rubrica", che chiamerò "Dialoghi". Ora vi spiego.

Questo mezzo meraviglioso che abbiamo oggi a disposizione, il blog, la rete, è straordinario non solo perchè ci permette di "esporre" i nostri pensieri, le nostre idee, le nostre creazioni grandi e piccoline a un Pubblico, a lettrici e lettori, a chiunque possa essere interessato, incuriosito, stimolato.
È molto più di questo: consente, anche se a distanza, quella comunicazione tra anime, tra artisti, che un tempo avveniva nei salotti, nelle riviste letterarie, o negli storici caffè.

Qui da me  e su altri blog di appassionate come me avvengono non soltanto scambi di carinerie e di attestati di amicizia, ma anche veri e propri interscambi di idee, di spunti, di temi, di intere composizioni. Nel mio caso adoro partecipare in questo modo alle pagine delle artiste che più amo e stimo, prendendo spunto ed ispirazione da una loro composizione, iniziando così un vero e proprio dialogo a due, o a tre, o più artisti, in cui l'uno afferra il pensiero dell'altro, e lo sviluppa, a modo suo, col suo stile, con la sua sensibilità.
Quanto cresciamo, così, donandoci il sostegno una dell'altra, stimolando il pensero a nuovi voli, a nuove avventure, nuove esplorazioni.

Inizio qui orpitando una delle Artiste che, come sapete, amo di più, con cui ho un continuo costante scambio di emozioni, di sensazioni, di pensieri.
Ed ecco qui quattro "battute" del nostro "Dialogo", che continua tutt'ora,  generando frutti che forse, anzi, certamente senza la presenza di lei, io da sola, non avrei mai saputo ottenere.

È bello penso anche per voi assistere al "confronto" diretto tra due voci, tra due stili così diversi, con risultati certo di diverso spessore, eppure così chiaramente illuminati entrambi da una grande inesausta passione. Che è anche, penso di poterlo dire, una reciproca passione, un forte rapporto interpersonale di affetto e ammirazione.

Vi prego, comunque, di non lasciarvi sfuggire la straordinaria purezza, l'armonia intensa del fraseggio di Paola, cui io, molto modestamente, mi affianco col mio caratteristico risuonar di fanfare.

Altri incontri seguiranno spero, altri "Dialoghi" con lei e altre straordinarie artiste e artisti che ho avuto la meravigliosa ventura di incontrare. È una ricchezza che desidero condividere con voi, se volete.




Ringraziamo con commozione l'amica Mary, che ci ha donato, per pura amicizia e passione, la videolettura in testata.

Paola ed io dedichiamo quindi questi nostri pensieri a tutte voi, amiche dilette, e amici cari, come sempre, con amore.
P.M.
M.P.

Potete incontrare Paola e il suo mondo meraviglioso
direttamente al suo "Spazio Indifeso" 
http://lospazioindifeso.blogspot.it


Fortunale
(di Paola Mancinelli)

Ti levasti
come alito di vento
lieve
disteso
favorevole.
D'un tratto
ti mutasti
in burrasca
in uragano
in tempesta.
Io e le mie vele
squarciate,
a naufragare.
Su altri lidi.


Quando spiove
(di Marianna Piani)

...E lontano, mentre tambureggiava ancora
l'eco cupa dell'uragano, un raggio improvviso
lacerò l'orizzonte e si abbattè come un dardo
contro il mare nero, che ribollì schiumando, offeso.

Io che credevo di perire lì, sul lido riarso,
capii di essere stata chiamata invece a intonare
il mio inno d'amore a chi d'amore ancora s'illude.
Per permettere alla Vita di prosperare.



Pasto
(di Paola Mancinelli)

Verranno
gli occhi tuoi
a stanarmi
ingordi
feroci
ribelli.
Si prenderanno tutto.
Guarda,
c'è ancora un pezzo
di me
qui.
Sfamati pure,
il resto
ormai
è come carne
a brandelli.



Sfamare
(di Marianna Piani)

L'amore non è prendere, è dare.
Tutto il desiderio di una donna
aperta alla passione
è fame di darsi, non di sfamarsi:
sfamare, nutrire, donare,
con le gocce ambrate del suo seno,
o con il sangue del suo grembo,
o con la saliva delle sue labbra schiuse.


Domina d'affetti, mai doma:
la vita della femmina d'uomo
è un destino di dono estremo,
vita per vita, carne per carne,
brandello per brandello,
Strazio per strazio.


Immenso dono, il donare,
radice del nome stesso di donna.



 


Paola Mancinelli e Marianna Piani
9 - 15 Maggio 2012

5 commenti:

  1. Meraviglioso scambio!!!

    Mi piace un sacco :)

    Vi abbraccio entrambe,
    con affetto,
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presto arriverà il nostro cara!
      La quarantena sta per scadere...

      Tua
      Marianna

      Elimina
    2. Ahahhaah :D
      ecco, dicevo io che la quarantena ha appunto i suoi tempi di maturazione :D

      Elimina
  2. Dolce Paola, emozionante il tuo dialogo con Marianna.
    Cara Marianna, incantevole il tuo dialogo con Paola.
    Tutto straordinario...
    Sonja

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima Sonja, emozionante, incantevole sapere che ci leggi con tanto affetto e tanta attenzione.
      Dialogando, dialoghiamo anche con te cara.

      Tua Marianna

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.