«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

sabato 23 febbraio 2013

Acquerelli


«Radici, nel cielo...»

Amiche care e amici gentili, come sapete il mio "mestiere", ciò che mi dà da vivere, anche se assai a fatica e con molta parsimonia, è l'illustrazione, sorellina sbarazzina delle Arti figurative maggiori… Non sono una pittrice, per intenderci, ma qualcosa di molto vicino. Da piccolina ho giocato molto con tavolozze, tele, cartoni e colori.
Ora non più: ora, e da molti anni ormai, tutto si è trasferito dietro lo schermo di questa macchina, e si chiama Photoshp, Painter, Illustrator. Nomi che hanno sostituito quasi del tutto quelli gloriosi (e secondo me assai più "nobili" e ricchi di suggestione) di Winsor&Newton, Hammer, Schmincke, Derwent, e perfino Pantone, solo per dirne alcuni
Però il senso dell'immagine, della figura, dell'istantanea, del colore, mi sono sempre rimasti dentro, anche per autentica deformazione professionale, così come rimane forte in me il bisogno di lavorare direttamente la materia per ritrarre una sensazione puramente visiva, non concettuale. E a volte tutto ciò si trasferisce alla mia scrittura.
La scrittura è concettuale per sua natura, ma non così tanto per me, dato il background di cui vi ho appena accennato. E a volte emerge più prepotente ed evidente.
Come qui, ad esempio. Ero a trascorrere uno dei miei fine settimana al Lago Maggiore, tra colline ancora bruciate dal gelo e un cielo a tratti prodigiosamente azzurro. E la "ispirazione" si è rivelata essenzialmente figurativa.
Il mettermi al taccuino con una matita un poco spuntata (giuro, la tengo nella borsetta, e da qui, sballottata dal mio passo piuttosto spedito, ne esce molto provata) equivale allora all'antico gesto di sbozzare un'immagine con un pennello intinto in una cialda di pigmento…
Ecco, per voi, dunque, tre svelti quadretti, tre acquerelli, appunto, in stile vagamente impressionista.

Con amore
M.P.



Acquerelli

I

Bruma fredda all'orizzonte:
come sospesi in un cielo sottosopra
immersi nel vapore bianco
abbagliante, virginale,
rami neri adunchi e torti
sfregiano l'aria grigia e morta
come crepe profonde
in un impalpabile muro.


II

Il Sole incantato d'inverno
fonde la brina dai campi,
dai prati, dalle brughiere,
dagli sfasciumi scomposti,

irrisolti.
Il calore del tenero affetto
in noi riposto dagli umani
che amiamo per il loro amarci
incondizionatamente,
come l'astro a mezzogiorno
ama quell'erba semiassiderata
dall'abbraccio del ghiaccio,
così quel calore fonde il nostro
lacerato gelido orgoglio.


III

Per non vacillare
per non esser divelta

da venti impetuosi,
la mia mente, febbrilmente,
butta pensieri al cielo,
tenaci, intricati, avvinghiati,

infitti come radici,
intessuti come nervi.

(Ostobbio, Nebbiuno - 14 Gennaio 2013)
Marianna Piani


2 commenti:

  1. Ero convinta di aver scritto anche qui, ma a quanto pare mi sbagliavo ;) Belli come sempre ... i tuoi acquerelli ... Besos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Molti li hanno letti, e molti mi hanno scritto apprezzandoli. Tu hai sentito anche la voglia di lasciare un piccolo commento, che per me è sempre un bellissimo regalo.
      Sono poesie trasparenti, leggere, e io le amo molto, anche se sono meno appariscenti delle loro sorellone maggiori... Anzi, a volte vorrei saper scrivere sempre così...

      Tua Marianna

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.