«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

mercoledì 16 ottobre 2013

Come la libertà dell'acqua


Amiche dilette, amici cari,
Nell'ultima mia "letterina" qui pubblicata (detesto il termine "post" - e ancor più l'orribile derivazione italiota "postare") sono stata un pochino greve, ho "alazato un poco la voce" per così dire, o meglio, ho lasciato che la alzasse in mia vece un personaggio immaginario, un poeta.
Non sono dispiaciuta di averlo fatto, perché si tratta di argomenti che mi stanno molto a cuore e su cui ho delle opinioni molto chiare e nette, e anche perché queste parole mi hanno procurato una nuova ed interessante amicizia, iniziata polemizzando, ma poi risolta nel riconoscere il comune amore per la poesia che, da fronti apparentemente distanti, se non opposti, ci ha mosso.
Oggi, nuovo giorno di pubblicazione per me, secondo l'accordo che ho stretto con tutti voi, voglio essere più leggera, più serena.
Per qesto vi propongo una lirica che ho composto qualche tempo fa dedicandola - come faccio spesso - a un'amica, che ultimamente non incontro spesso, ma che ricordo sempre con grande e intatto affetto.
Sapete, vi sono persone, vi sono donne che hanno tutta la bellezza, la chiarezza, la lucentezza dell'acqua.
E soprattutto dell'acqua hanno la libertà, l'imprevedibilità - e l'imprendibilità. E la spavalderia dell'intelletto. Sono persone di cui puntualmente mi innamoro.
Perché l'acqua per me è il mare che mi ha visto nascere, è il lago cui dedico i miei pensieri più intensi, sono i torrenti che mi fermo ad interrogare durante le mie escursioni in montagna. Perché adoro, infinitamente adoro gli spiriti liberi, quelli che non si fanno mai ingabbiare, quelli che sono sgombri da pregiudizi e da preconcetti, quelli che rinfrescano la mia mente con la loro intelligenza, che dissetano la mia arsura con l'affetto e la dolcezza.
Maria Elena, senza dubbio, è una di queste persone.
Ecco, dedico a lei questi versi, e li condivido con voi. Con amore, più che mai
M.P.





Come la libertà dell'acqua


L'acqua non ha forma, l'acqua scorre,
l'acqua è libera, l'acqua è come la tua mente,
mia cara, è fluente, è cristallina, trasparente.
Non si ferma, non s'impiglia, non rallenta
insinuandosi tra i canneti della riva,
non indugia ad attendere il viaggiatore,
che la osserva da molte ore sopra il ponte.

Non si afferra, l'acqua, non si cattura
a mani nude, non la s'imprigiona né si confina
tra le pietre di una diga, o un argine di fango.
L'acqua sfugge, l'acqua fugge, si divincola
gonfiandosi di schiuma e di rabbia,
s'insinua e filtra tra le dita più serrate,
svapora se una vampa la riscalda.

Può stagnare immota al fondo delle rogge,
intorbidirsi lambendo il limo degli acquitrini,
morire nelle pozze dei sentieri e nei solchi
scavati dalle ruote dei trattori e dagli aratri.
Oppure precipitare dalle rupi nei canaloni
polverizzandosi in iridati veli sopra i pini.
Eppure, sempre, libera sgorga dalla roccia.

L'acqua, questa acqua, non la si può neppure
raccogliere in una coppa, se non in quiete,
di soppiatto, badando che non tracimi
una sola goccia. Tu così disseti il mondo
con la bellezza pura della tua mente
e la saggezza antica della tua bellezza,
tu, fiume di forza e di luce e di pensiero.

Viva è l'acqua com'è viva la tua grazia,
mobile com'è mobile il tuo sguardo
sopra le cose e il mondo e il sole
e il cielo punteggiato di galassie,
libera inafferrabile insopprimibile è l'acqua,
indispensabile alla vita stessa così com'è
indispensabile la scintillante tua sorgente.



Marianna Piani
Dedicata a MariaElena
Milano, 14 Luglio 2013


2 commenti:

  1. fa eco alle tue parole il verso di Baudelaire:

    "Uomo libero, tu amerai sempre il mare!
    Il mare è il tuo specchio; contempli la tua anima
    Nello svolgersi infinito della sua onda,
    E il tuo spirito non è un abisso meno amaro."

    Ciao
    Giuseppina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giuseppina...

      Vale la pena rileggerla:


      «Homme libre, toujours tu chériras la mer!
      La mer est ton miroir; tu contemples ton âme
      Dans le déroulement infini de sa lame,
      Et ton esprit n'est pas un gouffre moins amer.

      Tu te plais à plonger au sein de ton image;
      Tu l'embrasses des yeux et des bras, et ton coeur
      Se distrait quelquefois de sa propre rumeur
      Au bruit de cette plainte indomptable et sauvage.

      Vous êtes tous les deux ténébreux et discrets:
      Homme, nul n'a sondé le fond de tes abîmes;
      Ô mer, nul ne connaît tes richesses intimes,
      Tant vous êtes jaloux de garder vos secrets!

      Et cependant voilà des siècles innombrables
      Que vous vous combattez sans pitié ni remords,
      Tellement vous aimez le carnage et la mort,
      Ô lutteurs éternels, ô frères implacables!»

      — Charles Baudelaire


      Magari domani (o uno dei prossimi giorni, appena trovo il tempo) la traduco a modo mio, e la pubblico tra le #poesiedelmattino su twitter, e qui.

      Un abbraccio

      Tua
      Marianna

      Grazie

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.