«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

giovedì 2 gennaio 2014

Iniziare


Amiche care, amici,

avete formulato i vostri tradizionali e attesi propositi per il nuovo anno? Io, a modo mio, sì...

Oggi, per prima cosa, mi dispongo a commettere una di quelle violazioni alle mie stesse regole che di quando in quando mi concedo: pubblico una composizione "fuori programma", e per di più scritta poche ore fa, senza sottoporla alla consueta "quarantena", poiché si tratta di pensieri ispirati dall'occasione del nuovo anno che si è appena avviato.
Io credo che molti di noi sentono in questi giorni una certa urgenza di "ripartire", di riavviare i motori, di trovare una nuova via. Io sicuramente sì: archiviato questo anno dificile e doloroso, per me di svolta, in cui mi sono trovata a compiere una scelta di vita molto radicale, pur di essere me stessa senza timori ed infingimenti, ora non mi resta che il bisogno di conferma, di affermare il mio percorso, e, sopra tutto, di iniziarlo, di levare gli ormeggi e procedere lungo la rotta che il destino mi ha tracciato.

Così è nata questa composizione, in questo spirito di forte affermazione, di volontà, di progetto, di edificazione.

Condivido ora con voi questi pensieri, con l'augurio che anche per voi sia così, che possiate perseguire i vostri progetti, i vostri disegni, i vostri sogni.

Con amore.

M.P.




Iniziare


Partire, vivere, salpare,
seguire i gabbiani, nel mare
che dispiega le sue ali
di vento e di schiuma, volare
sopra le rotte polari, oltre i mondi
e le coscienze, aspirare
all'immensa distanza, e alla costanza
degli astri che ci ispirano mete
solenni e discrete.
Riprendere fiato e mutare
come le stagioni mutano i prati
che ricoprono colline e colline
di fiori di zafferano odoroso,
oppure di fili d'oro
sottratti al sole, oppure
monili d'argento dal gelo.
Aprire i cancelli
e i portali del cielo,
spalancare gli sguardi
e lanciarli come rapaci verticali
alla volta di Cerere, e Antares,
per sognare laddove
la speranza ci appare
promessa saldata.
Essere angeli santi, e sconfinare
tra i regni e i domìni del dio buono
e del dio giudicante,
trovarsi, sui confini tracciati,
e riconoscersi predestinati,
anime e corpi e sensi
confusi in una  sola sostanza
che ci sostanzia di audaci
intenzioni e temerari atti.
Essere Luna, ed essere Sole,
per spartirci il tempo alterno
tra tenebra e luce,
tra vertice e abisso,
ed essere luce, infine,
particella e pura energia,
fotone d'amore, in viaggio
verso la vita
a velocità infinita.
Essere te io - e tu me,
prodigiosa stupenda colomba,
essere fiera del nostro candore,
prenderci e darci,
come il fiume si dà al lago,
e il lago s'annulla nella palude.
Ebbene, partire, cogliere il giorno
che sorge col Sole
all'orizzonte, aggredire il cammino
passo passo, bucando la neve,
affrontando la pietraia, la ghiaia,
il petto eretto, da donna di cuore.
Partire, andare, presto,
senza indugiare,
il desiderio l'amore e ogni passione
ci investe d'ardore,
la vita invano ci fugge innanzi,
è tempo di procedere, ora:
iniziare!




Marianna Piani
Milano, 1 Gennaio 2014

2 commenti:

  1. Cara Marianna,
    Prima di tutto, buon anno !
    Ti auguro il meglio del meglio, in tutti gli ambiti.
    La composizione è stata redatta seguendo uno stile compositivo a me molto caro.

    ...Più di così !
    Cosa si può chiedere ?

    Ti lascio un abbraccio...

    Sii felice sempre !

    Luca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luca,

      Ricambio gli auguri, dati con tanto garbo e passione.
      Sullo stile, ne parleremo, un giorno. Sono curiosa di conoscere quali sono i tuoi gusti. Io seguo l'istinto, quando scrivo, se lasciassi il mio "spirito crtitico" e la mia "cultura" liberi di agire, non scriverei più una sola riga.

      So che è un obbiettivo umanamente irraggiungibile, la felicità, ma se ce la auguriamo a vicenda forse riusciamo a crederci davvero!

      Sii felice, quindi, così come lo auguri a me!

      Un abbraccio

      Marianna

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.