«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

sabato 26 gennaio 2013

Mi vorresti ora


Amiche care, amici gentili, questa piccola composizione, con questo titolo così "classico",  così - anche forse troppo -"poetico", è stata la prima dopo un lunghissimo periodo di totale "astinenza" in cui come sapete, per il mio mentale disagio, non ho saputo più scrivere una sola riga, un solo verso, tanto da smettere anche di frequentare i libri, i poeti che più amo.
È stata la prima voce che, uscita dal mio cuore in un solo istante, come un sospiro, mi ha fatto capire quanto mi mancasse, questa vertigine misteriosa, questo esprimere me stessa attraverso il canto, quanto fosse importante per me, e quanto mi fosse mancato il sapere che la mia voce fosse udita, da lontano, da qualcuno che per questo mi avrebbe forse amato…
Dopo aver composto questa poesiola, decisi insomma di ritornare, su questa pagine, in mezzo a voi…
La dedico per questo a tutte voi care, e in particolare a Micky, Sonja e Mara, che mi hanno anche compresa quale sono, disperata donna, piena di speranza.

Con amore

M.P.



Mi vorresti ora

Mi vorresti accanto a te, la sera,
quando giunge l'ora dei rimpianti,
e lo sguardo si ritrae dall'ignoto
rifugiandosi tra le braccia degli amanti?

Mi vorresti trattenere, mano nella mano,
per un breve istante, proprio ora,
mentre il nostro astro si scolora
per dar luogo al finir del giorno?

Mi vorresti - allora - accarezzare dolce il viso,
e sussurrarmi le parole e i desideri
che in questo infinito tempo, fino a ieri,
non mi hai mai saputo dare - o dire?

Mi vorresti ancora allora riscaldare il seno
con l'ansia dolce e trepida del tuo fiato,
e lasciare che io mi sciolga infine in pianto
mentre fuori il cielo cupo si fa sereno?

Mi vorresti dire ora per quale arcano
hai escluso la mia vita dalla tua memoria,
con quale fiamma hai voluto ardere la storia
del nostro essere senza tempo e senza luogo?


Mi vorresti, ancora, amor mio, per tuo amore?

Trieste, 7 Gennaio 2013
Marianna Piani

2 commenti:

  1. Marianna come hai potuto restare in silenzio e non condividere quello che si nasconde nella tua anima così pura e delicata, sei eccezionale. Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie a te... Sarei felice se vorrai farmi ancora visita, io scrivo perchè persone come te leggano, e condividano le mie emozioni. In piccolo e in grande, è questa la "missione" di chi fa dell'arte non soltanto ornamentale, ma con della vita e del sangue dentro...

      Un abbraccio, a presto

      Marianna

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.