«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

sabato 20 aprile 2013

Baci dati, un bacio preso (2)


Amiche care, e amici, come anticipato, ecco per voi la terza "pala" del mio trittico, composto, ispirato, sopra a un "unico bacio": quello che, dopo un crescente desiderio, inevitabile come una marea, e sogni e illusioni, sempre più travolgenti, sempre più intensi, porta d'un tratto, come un sortilegio improvviso, dalle porte del sogno, a precipitare all'interno del sogno stesso; dall'essere due individui distinti, a divenire, fosse anche solo per pochi istanti, un unico essere, con-fuso dal miracolo della metamorfosi del desiderio in amore. Quel bacio che si imprime per sempre nella memoria come un'improvvisa svolta della propria vita...

Lo dedico a voi, amiche e amici cari, come sempre, con amore
M.P.



Baci dati, un bacio preso.
Tre poesie sopra il bacio.

III

Come la lama di sole
che taglia in due il cielo
e interrompe l'uragano,
come la folata di vento
che turbinando s'abbatte
scuotendo mille e mille foglie
dai rami delle querce,
come l'onda dell'incrociatore
che squarcia la pace del mare
e sconvolge le onde nel profondo,
come la campana maggiore
del Santuario che squilla
i rintocchi del mezzodì
abbattendo il silenzio stupito
delle colline e delle valli.

Come lo stormo di storni
che improvviso
frullando mille ali
si leva in volo
empiendo il cielo
di palpiti ansiosi,
come le luci del treno
che sfilano fischiando
nella brughiera
interrompendo l'immote
tenebre della pianura
di istantanee scie
e volti assonnati
imbambolati nel loro
dissennato viaggiare.

Così, interrompendo
il flusso dei miei baci
e mutando ogni pensiero
in amplesso, s'abbattè
sopra le mie labbra
infuocate, febbricitanti,
asciugate dal vento
e riarse dal salso
della solitudine,
quell'unico breve
infinito profondo suo bacio,
che sembrò indugiare
in un bacio eterno, immenso,
e crescere come una marea
che alcuna diga potrà mai arginare.

Venne un suo unico bacio
e mi prese con sè, per sempre.

Milano, 7 Marzo 2013
Per Micky

2 commenti:

  1. ...dolce donna,innamorata dell'amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, Caterina, è vero: sono una donna innamorata, e innamorata pazza dell'amore. Perchè l'amore è bellezza assoulta. È semplicemente ciò per cui vale la pena vivere. O morire.

      Un abbraccio, amica mia!

      Marianna

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.