«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

sabato 22 giugno 2013

A un Poeta Distante


Alda Merini scrive:
"Spensierato è colui
che si giudica folle"
O anche:
"Quando brindo alla follia
brindo a me stessa"
Io, dunque, con lei
levo il calice: prosit!...

(MP)


Amiche dilette, amici cari
Altre volte ho parlato di un'amicizia personale - a distanza - con un fine scrittore e Poeta.
E dei dissidi probabilmente insanabili che ci hanno diviso, a proposito dell'oggetto primario delle nostre passioni, lo scrivere poesia.
Ciò non ha significato, per me, comunque la perdita della stima e dell'ammirazione, anche se le nostre visioni ormai divergono. E non significa nemmeno che abbiamo smesso di scriverci, e di punzecchiarci reciprocamente, ciascuno con il proprio stile.

Io, da giovane donna non brutta, abituata ad essere corteggiata e non a corteggiare, e per natura maliziosa e dispettosa, addirittura cerco di accentuare in questi nostri "dialoghi lontani" le caratteristiche che più ho capito lo irritano del mio modo di scrivere. (Un poco come quando si prendono atteggiamenti volutamente provocatori quando si incontra una propria ex-fiamma, per la quale però non ci sentiamo affatto indifferenti.)
E' un gioco, naturalmente, e naturalmente occorre molto affetto reciproco per sostenerlo.
L'affetto c'è ed è rimasto intatto, ciò è innegabile, ed è un piccolo miracolo data la mia cocciutaggine femminile e la sua testardaggine intellettuale... In fondo sentiamo di somigliarci molto, credo...


Ecco, quindi, dedicata a lui, e condivisa con voi, questa botta-e-risposta "poetica" tra due "testoni" che in fondo si vogliono bene...

M.P.


"To Mari"

...I've often seen you
in the glimmer of a poem
clearly reflected, there–
sparkled was my mirror

as I looked over your heart
and mind's nakedness
Transparent words became
coverlets for our limbs

Our eyes never saw past
those pages, we stood
next to Poetry, as book-
ends, immovable & free

Alvaro Tortora
30 Marzo 2013




A un Poeta Distante

Il nostro libro è rimasto
aperto, di fronte al patio
in mezzo al giardino d'inverno
ancora brullo e alquanto sfiorito.
Un sole giallo aranciato si lascia morire
tra cumulunembi di pece all'orizzonte.

La tramontana sfoglia le pagine
e le risfoglia, frusciando
come le foglie dell'olmo
che ci accoglieva impassibile
sotto i suoi rami asciutti, a ogni alba,
a discorrere di versi e di stanze.

Tale e quale a quel Libro
di firme in saluto al defunto
dimenticato dall'officiante
sul sagrato deserto della chiesa:
anch'esso sfogliato
da un vento incurante, frusciando.

La teoria dei nomi all'occasione
tracciati con mano commossa riga a riga
sono asserzioni di vita forti
per blandire la Santa Morte:
così sono le parole tracciate a penna
e sanguigna passione sui nostri fogli.

Tu esci a raccogliere il libro
e non mi incontri,
e ti rattristi per non potermi
guardare più negli occhi.
E io ti sorrido con malinconia
dalle pagine precocemente chiuse.

Questi fogli sono le ali
che davano alle anime nostre distanti
strappate dai venti di tramontana
di innalzarsi a varcare le nubi
per incontrarsi sopra l'Oceano
a mezza via, nella Poesia.



Per Alvaro
Milano, 30 Marzo 2013
Marianna Piani

5 commenti:

  1. Per litem ad poesiam! Questa diatriba ti avrà procurato sofferenza ma quanto è stata feconda! E come non c'è rosa senza spine,la poesia non avrà mai fine! Bhè posso aggiungere che mi sono anche stavolta divertita? Magistrale ed immaginifica composizione comunque-Alessandra-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra cara, hai proprio ragione, guarda qui sotto!

      Un bacio

      Tua
      Mariannina

      Elimina
    2. Va bene ,andiamo avanti così!:) Ed ora correggo (almeno, spero) quella frase in latino maccheronico con cui ti avevo prima risposto:per litem ad poeticam e non (ad poesiam) Nella fretta mi sono inventata una parola latina inesistente! Successivamente,rileggendo mi è mi è venuto il dubbio e sono andata a controllare e mi è stato confermato che "la poesia" in latino si dice:poesis o poetica e non "poesia".E sì che di solito,non scrivo prima di consultare il vocabolario!-Alessandra-

      Elimina
    3. Interessante sotto il profilo psicologico. Lui usa spesso la metafora della trasparenza, tu invece quello della scrittura.
      Tu, molto femminile, cerchi nelle pieghe della sua anima e lui ti dice: "Perché cerchi di leggermi? Non vedi che per te mi sono fatto trasparente?"

      Donatella

      Elimina
  2. My Dear Farfalla:

    ...When your thought turns toward me and I hear from thee,
    It's as sweet as the buzzing of the honey-bee...:

    Butterflies don't just fly
    they reconfirm the purpose
    of their beauty with their flights

    The batting of their wings
    propel, as they come & go
    Goodbyes & Helloes

    Although this next poem was inspired by someone else's work,
    (see her on YouTube) I could not but, think of you, while I was
    composing it. Yes, our ties run deep and, nothing less than
    Platonic Love binds them, thick and, as sweet! *_*

    The Artist Is Present

    inspired by the performance artist
    Marina Abramovic
    This chest of mine
    holds my intimacy
    as in a glass jar
    a contained transparency
    of myself
    happy
    suffering
    a mariner's incubation

    In this bowl of life
    I swim
    while I fish
    I fish
    while I swim
    and, as my presence
    becomes real substance

    I may live
    to survive through
    death's abstinence

    Alvaro Tortora
    06/20/2013

    I guess her name, Marina, one of your poetic aliases, if memory serves me well, made me think of you, as the Muse sang
    to me, as it is usual of Her, in sordina.

    ...a una Poetessa Vicina
    Love, always
    Alvaro


    RispondiElimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.