«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

venerdì 14 giugno 2013

Testimonianza


Amiche care, amici,
Oso oggi un altro (deciso) strappo alle "regole" che mi sono autoimposta in questo mio spazio.
Fuori programma, sul finire di un Venerdì per me piuttosto complicato, pubblico una composizione, scritta di getto, in risposta a un dono ricevuto da un amico.
Un amico con cui ho motivi di distacco, eppure, al di là di ogni possibile divergenza d'opinione sopra ciò che più ci sta a cuore, permane intatta un'amicizia basata su ammirazione e stima, da parte mia, e, credo a questo punto, anche da parte sua.

Questo amico - per me importante - mi invia, privatamente e inatteso, in dono una lirica dolcissima e malinconica di una poetessa per me ignota, che più sotto trascrivo e traduco.
Ciò mi fa riflettere sull'importanza della presenza, di una presenza, proprio quando più ci schiaccia l'angoscia della solitudine.
Le divergenze certo rimangono intatte, irrisolte e forse insanabili, perché basate sull'amore e sulla passione. Amore e passione possono unire, ma con altrettanta determinazione possono dividere.
Ma intatta rimane al di là di questo la stima, e l'affetto. Che importa, del resto, tutto questo di fronte a un gesto tanto semplice, gratuito, quanto gravido d'umanità, come l'invio in dono di un proprio pensiero?

Ecco, dedico di rimando a lui questi miei pensieri, versi o prosa che siano: sono certa, lui saprà apprezzarne il valore: di testimonianza, appunto.
Lo dedico a lui, e condivido con voi, amiche dilette e amici, con amore.

M.P.





Testimonianza


Puoi rientrare, alla sera, esausta
d'un giorno di vita strappato
in più alla tua vita, e sentirti
disorientata del vuoto del cuore
così eguale al deserto spazio
delle tue stanze, dove il tuo corpo
trova rifugio, ma non la tua mente.

Vorresti lasciarti impazzire,
una volta per sempre, per provare
a te stessa se puoi alzarti in volo
al di sopra delle angosce
che affollano il buio denso
come petrolio delle tue notti insonni:
"τεθνάκην δ'αδόλως θέλω."

Vorresti davvero essere morta,
come scrisse un tempo la divina Maestra,
e vorresti che con la luce offesa
del giorno tramontasse il tuo tormento.
Eppure, qualcuno, lontano, in un altro
emisfero, sotto un'altra luna,
davanti a tutt'altro mare, t'ha ricordata.

Tu per non perdere il senno scrivi, la notte,
fissi su qualche lacerto di carta il tuo sogno,
fissandone i lembi con spilli di ferro
contro i rami e i tronchi delle betulle,
come bacheche della memoria; eppure
proprio in quest'istante qualcuno
senza motivo che pensarti, t'ha pensata.

E t'ha inviato in dono parole.
Null'altro che fragili parole,
testimonianza d'una presenza.
Null'altro che una presenza
dopo un'assenza, eppure lo sai
che in ciò è racchiuso il più prezioso
dei doni dell'uomo: il ricordo.

Il ricordo dell'amico, dell'amica,
testimonia in sè l'esistenza di te.


Stresa, 14 Giugno 2013
Per Alvaro
Marianna Piani

   



Witness

By Denise Levertov
(1923 - 1997)

Sometimes the mountain
is hidden from me in veils
of cloud, sometimes
I am hidden from the mountain
in veils of inattention, apathy, fatigue,
when I forget or refuse to go
down to the shore or a few yards
up the road, on a clear day,
to reconfirm
that witnessing presence.

(Inviato in dono da Alvaro Tortora)



A volte la montagna
è celata a me tra veli
di nubi, a volte sono io
che mi celo alla montagna
diero veli di stanchezza, di apatia,
d'indifferenza:
ogni volta che mi scordo,
oppure rinuncio o non voglio
discendere alla costa,
oppure risalire quei pochi metri
di via, nel chiaro mattino,
per riconfermarmi la presenza
di quell'appassionata testimone mia.

(Versione Italiana di Marianna Piani)


3 commenti:

  1. A colei per cui io rimango così tanto caro:

    Tra questi tuoi barlumi
    l'antico Greco si pronuncia
    nell'invisibile, impronunziabile

    "Vorresti davvero essere morta'
    mia cara, 'divina Maestra"?

    Io vorrei tanto elidere da queste pagine tue
    la piena ingrossante che in queste tue righe
    si racchiude e vorrei soltanto lasciar brillare
    Sole e Luna e la lampada che nel tuo cuore
    sempre accesa, rimane – luce impalpabile
    del tuo calore, piena; amante delle falene
    e delle farfalle nostre, alcova resiliente.

    Do not short-change your destiny, Mari.
    You're about to enter the finest of your decades–
    life's most excellent, existential accelerant!

    You have trusted me in the past and, as you know, I'm older
    and growing, hopefully, wiser...:-) I haven't gotten much left to give,
    except this "legacy" I have of your own "voice".
    Enter the light of your next decade and you'll find
    in it, many more "ears" to enlighten and to praise!

    All you've to do is TO BE and, be thyself, as I remember thee!

    Thanks for all the accolades and for all your translations.

    Fare Well and Goodbye
    Alvaro


    RispondiElimina
  2. amicizia che travalica confini e distanze, che aiuta e conforta, amicizia vera e sincera, si sente in questi versi, che trasudano d'affetto!
    Un sorriso e un abbraccio a entrambi
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero Lauretta, la nostra amicizia travalica anche (il che è assai arduo per due personalità come la sua e la mia) le nostre stesse passioni.
      Io l'ho detestato per ciò che ha detto sulla mia scrittura, per come l'ha detto e perché proprio LUI lo diceva. Opinioni con cui io sono in totale disaccordo.
      Eppure, non so che dire, il filo che ci lega da una parte all'altra dell'Oceano, è sempre lì, intatto...
      Per questo hai ragione, perfettamente: si tratta di una amicizia del tutto sincera, e del tutto disinteressata. E ciò in sè è stupendo.

      Grazie per il tuo abbraccio cara, che ricambiamo.

      Tua
      Marianna

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.