«La Poesia è Scienza, la Scienza è Poesia»

«Darkness cannot drive out darkness; only light can do that. Hate cannot drive out hate; only love can do that.» (Martin Luther King)

«Não sou nada. / Nunca sarei nada. / Não posso querer ser nada./ À parte isso, tenho em mim todos los sonhos do mundo» (Álvaro De Campo)

«A good poem is a contribution to reality. The world is never the same once a good poem has been added to it. A good poem helps to change the shape of the universe, helps to extend everyone's knowledge of himself and the world around him.» (Dylan Thomas)

«Ciò che premeva e che imparavo, è che in ogni caso non ci potesse mai essere poesia senza miracolo.» (Giuseppe Ungaretti)

mercoledì 5 giugno 2013

Alba del mondo


Amiche dilette, amici cari…
Un'alba, un'alba come tante, non avevo dormito nulla, come spesso mi capita purtroppo, tormentata dal mio malstare. Ero rimasta supina sopra il mio lettone, le baccia aperte, le gambe divaricate, gli occhi socchiusi, ad assorbire nel dormiveglia i suoni e i colori di un mondo che, nonostante tutto, pian piano si destava. Nonostante la mia tristezza, nonostante la mia solitudine…
Ne ho tracciato dei brevi schizzi, impressioni veloci, frammenti di pensiero. La vita prosegue, sempre, al di fuori di noi, nonostante noi. Morire non la ferma, nemmeno la rallenta. Guai se non fosse così. Come faremmo sennò, dopo un errore, un deragliamento, una caduta, a risalire in corsa? A proseguire il nostro viaggio?

Per voi, amiche e amici fedeli, con tantissimo amore, con un poca di malinconia, ma anche tanta gratitudine, alla fine, per una vita che mi dà tanto: comprese proprio voi, care e cari!

M.P.





Alba del mondo


Un uccello, uno solo,
forse un'averla, o un usignolo,
cigola ostinato nell'effimero
silenzio circostante.
Ronfa un autobus,
o forse un autotreno,
passando nel viale
ancora desolato,
e si perde in un largo
prolungato sbadiglio,

sempre più lontano.
Distante...
Poi una larga
chiazza di nulla.


. . .


Improvvisa la sirena
di una lettiga
lacera fulminea la quiete
scuotendo la nebbia
dal suo torpido stupore:
per qualcuno
è giunto il tempo
di soffrire e di lottare
per non finire.


E subito,
come una muta di cani
destati dal loro sonno
iniziano i clangori
dello sgombero diuturno
dei vetri e della spazzatura:
per qualcuno è già tempo
da tempo
di faticare nel fango
del proprio sudore.


. . .


Fugge ancora il pensiero.
Quest'alba è come
tutte le albe del mondo,
livida insostenibile fosforescenza
per chi veglia
sopraffatto dalle proprie
esauste angosce:
agonia del sogno,
inesorabilità del giorno
spietato sovrano trionfante.
Nella tristezza v'è solo

abbandono.

Milano, 29 Marzo 2013
Marianna Piani


2 commenti:

  1. "Il mondo
    Non si é fermato mai un momento
    La notte insegue sempre il giorno
    Ed il giorno verrà..."
    Tua Sonja


    RispondiElimina
    Risposte

    1. «Soltanto adesso, io ti guardo
      Nel tuo silenzio io mi perdo
      E sono niente accanto a te

      Il mondo
      Non si é fermato mai un momento
      La notte insegue sempre il giorno
      Ed il giorno verrà

      Gira, il mondo gira
      Nello spazio senza fine
      Con gli amori appena nati
      Con gli amori già finiti
      Con la gioia e col dolore
      Della gente come me»

      La cantava Jimmy Fontana, pensa te...

      Non la conoscevo. Ho dovuto cercarla, ma l'ho trovata.
      Mah, anche le canzonette a volte sfiorano la Poesia Alta...
      Sfiorano, ma, salvo casi rari (Bob Dylan, certo Lennon, certo DeAndrè, Prevert...) non lo sono.
      Il confine è tenue. Facile confondersi. Tuttavia, la singla strofa che hai citato, Sonja cara, è Poesia. Appena l'accosti alla precedente e alla successiva, è indubbiamente canzonetta.
      Come mai?

      E la mia, poi, cos'è?

      Un abbraccio
      Tua
      Marianna

      Elimina

Sarei felice di sentire di voi, i vostri commenti, le vostre sensazioni, le vostre emozioni. Io vi risponderò, se posso, sempre. Sempre con amore.